Cerca
  • Golden Office

Come organizzare la scrivania nel proprio ufficio


Stai cercando qualche suggerimento su come organizzare la scrivania? Questa attività può semplificarti e migliorare la tua vita lavorativa!


Che tu sia a casa o in uno spazio coworking, avere una scrivania funzionale è fondamentale per lavorare. Non si può trascorrere il tempo a cercare l'evidenziatore, la penna rossa o il caricabatterie del PC.


Arrivare la mattina in ufficio e trovare ad attenderti una pila di documenti sempre più alta e avere l’agenda piena di appuntamenti e cose da fare non è sicuramente un inno alla gioia e alla produttività. Quindi, come risolvere il problema? Leggi il nostro articolo e scoprilo!


Perché organizzare la scrivania?

Sicuramente lavorare in un ambiente ordinato, facilita il raggiungimento dei propri obiettivi.

  • Sapere esattamente dove sono gli oggetti che utilizzi maggiormente, ti aiuterà a livello operativo: basta perdere tempo!

  • Chi lavora in un ambiente ordinato è percepito dagli altri come una persona ambiziosa, cordiale e calma. Quindi se sogni un avanzamento di carriera, prova a visualizzare la scrivania che vorresti (magari facendo un giro su Pinterest) e cerca di prendere spunto sull'ordine che vedrai;

  • Fondamentale fare un po' di decluttering: libera la scrivania, svuota i cassetti e dividi in categorie. Poi procedi valutando attentamente cosa tenere e cosa buttare. Le categorie di suddivisione potrebbero essere:

  • I libri, potresti avere libri di formazione, di crescita personale, manuali operativi, etc.

  • Le carte: documenti, contratti, preventivi, relazioni, dépliant, cataloghi, biglietti da visita;

  • La cancelleria: penne, matite, righelli, temperamatite;

  • Gli oggetti che non hanno una precisa categoria: gadget, chiavette, cavi, scatole e scatoline;

  • Gli oggetti personali: fazzoletti, assorbenti, spazzolino, spazzola per capelli, specchio, rossetto, stoviglie.

  • Dopo aver fatto del sano decluttering, trova una collocazione strategica per ogni oggetto;

Piano di lavoro: come renderlo funzionale

Prima cosa: tieni il piano di lavoro il più sgombro possibile. Dovrai avere solo gli oggetti che sai che utilizzerai più spesso: PC, telefono, agenda, fogli per gli appunti, penna; l'essenziale insomma. Tutto il resto andrà nell'armadio o nei cassetti.


Sfrutta i cassetti: dedica il primo cassetto alla cancelleria e al materiale informatico. Per facilitarti, utilizza degli organizer, dei divisori o delle scatole per suddividere i vari oggetti per categoria.

Nel secondo cassetto riponi tutti gli oggetti personali. Oggetti che magari tieni anche in borsa, ma se hai una postazione fissa e il tuo lavoro si svolge prevalentemente in ufficio puoi lasciarli nel cassetto senza appesantirti ogni giorno.

Infine, nel terzo cassetto, metti “le carte”, ovvero tutti quei fogli che ti servono per il tuo lavoro. Suddividi queste carte in categorie che deciderai in base al tuo lavoro e alla tua esperienza. Trovo molto funzionale suddividerle in 3 cartelline:

  • Carte da fare: contiene tutti quei documenti che richiedono ulteriori attività. Sarà in cima al cassetto in modo che quando la tirerai fuori ci potrai lavorare con più semplicità e, non appena terminato, potrai inserirla nella cartellina "Carte da archiviare";

  • Carte da archiviare: contiene tutti i documenti che devono essere appunto archiviati;

  • Carte da tenere: qui potrai inserire presentazioni, articoli, dépliant e materiali vari perché magari vuoi periodicamente rivederli per approfondire un tema.

Come mantenere la propria scrivania organizzata?

Dopo tutto questo lavoro, non vorrai tornare ad avere un piano di lavoro disordinato, vero? Fai una bella foto della tua scrivania (Instagrammabile) e ogni volta che sarai sommersa di fogli ricordati di questi punti che ti ho suggerito. Ogni sera prima di uscire dall’ufficio riordina la tua scrivania, butta le carte che non ti servono più o riponi nella cartellina delle cose “da fare” quelle ancora in sospeso, metti la cancelleria nel cassetto, spegni il PC e via!

6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti